Carciofi

Il carciofo è un ortaggio tipicamente mediterraneo e dalle spiccate qualità nutrizionali e salutistiche tanto da essere considerato un "alimento funzionale".
Grazie al suo caratteristico principio attivo, la cinarina, il carciofo stimola la produzione della bile, che facilita la digestione dei grassi e agisce sui reni, agevolando il drenaggio delle tossine.
Il cuore del carciofo, costituito dalle brattee interne e dal ricettacolo del capolino, contiene inoltre acido clorogenico - un antiossidante naturale preventivo contro le patologie arteriosclerotiche e cardiovascolari ed ottimo pre-biotico per batteri utili come i lattobacilli ed i bifidobatteri - e flavonoidi - dotati di attività antinfiammatoria, antimicrobica ed antiossidante.
Oltre ad essere dotati di proprietà regolatrici dell'appetito, diuretiche, disinfettanti intestinali, i carciofi hanno pochissime calorie (22 Kcal/100 gr) perché la maggior parte dei carboidrati (zuccheri) è presente sotto forma di inulina, un polimero del fruttosio, che l'organismo metabolizza solo parzialmente. Recenti studi evidenziano che l'inulina è in grado di ridurre il tasso di colesterolo e di trigliceridi del sangue e di contrastare l'aumento della glicemia, rendendo il carciofo particolarmente indicato per i diabetici.
Crudi o cotti, brevemente stufati o a vapore, con un impiego modesto di condimenti, i carciofi sono un contorno particolarmente raccomandabile per chi ha problemi di colesterolo alto, diabete, ipertensione, sovrappeso e cellulite.

Powered by Koinè Comunicazione